I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Super e iperammortamento, nuovi chiarimenti delle Entrate

Super e iperammortamento, nuovi chiarimenti delle Entrate

Super e iperammortamento, nuovi chiarimenti delle Entrate

Per usufruire dell’iper ammortamento del 150% occorre anche rispettare il requisito dell’interconnessione: il bene, cioè, potrà essere “iper ammortizzato” se, oltre ad essere entrato in funzione, sarà interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. Fino ad allora, potrà temporaneamente godere del beneficio del super ammortamento, se ricorrono i requisiti. Le quote di iper ammortamento del 150% di cui l’impresa non ha fruito inizialmente a causa del ritardo nell’interconnessione saranno comunque recuperabili nei periodi d’imposta successivi. E’ uno dei numerosi chiarimenti contenuti nella circolare n. 4, che l’Agenzia delle entrate ha emanato insieme con il ministero dello Sviluppo economico. Una circolare che si rivolge sia alle imprese che intendono avviare programmi di investimento in chiave Industria 4.0 sia ai soggetti, ingegneri, periti ed enti di certificazione, che saranno chiamati a fornire le perizie tecniche e gli attestati per gli investimenti di valore superiore ai 500 mila euro. Il documento di prassi fornisce chiarimenti sulle misure fiscali introdotte per dare impulso all’ammodernamento delle imprese e alla loro trasformazione tecnologica e digitale. In particolare, la legge di Bilancio 2017 ha previsto la proroga del super ammortamento e ha introdotto l’iper ammortamento, una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni ai fini della deduzione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. In una nota l’Agenzia mette a confronto le diversa entità delle maggiorazioni relative al super e all’iper ammortamento, che producono un diverso risparmio d’imposta. Se si considera un investimento di un milione di euro effettuato da un soggetto Ires per l’acquisto di un bene, nel caso dell’ammortamento ordinario il risparmio d’imposta netto è di 240mila euro, che diventano 336mila con il super ammortamento e 600mila grazie all’iper ammortamento.

Relativamente a quest’ultimo, l’Agenzia ricorda che si tratta di una maxi maggiorazione che consente di incrementare del 150% il costo deducibile di tutti i beni strumentali acquistati per trasformare l’impresa in chiave tecnologica e digitale 4.0. Si tratta concretamente degli investimenti in macchine intelligenti, interconnesse, il cui elenco è fornito analiticamente nell’allegato A dell’appendice della circolare, diviso in categorie. L’iper maggiorazione spetta solo nella misura in cui il bene rispetti le linee guida elaborate dallo Sviluppo economico, fornite dalla circolare per ciascuna tipologia di macchina. In caso di dubbi sull’ammissibilità all’agevolazione di una specifica macchina è possibile richiedere un parere tecnico al ministero; se l’incertezza relativa all’agevolazione è, invece, di natura tributaria, si può presentare interpello ordinario all’Agenzia delle entrate.

Relativamente invece al super ammortamento, la circolare ricorda che rientrano nell’agevolazione tutti gli acquisti di beni materiali nuovi strumentali all’attività d’impresa o professionale. La circolare spiega, tra l’altro, come trattare i beni acquisiti con contratto di leasing e quelli realizzati in economia. La maggiorazione del 40% riguarda anche i veicoli a motore acquistati a partire dal 1° gennaio 2017. In questo caso però, il super ammortamento opera solo per i veicoli per i quali è prevista una deducibilità integrale dei costi, ossia quelli adibiti ad uso pubblico (ad esempio i taxi) o quelli utilizzati esclusivamente come beni strumentali.

Volete investire sulla vostra attività e guadagnare un risparmio fiscale? Chiedeteci subito una consulenza sul punto. Vi forniremo un prospetto calcolato al centesimo. Tanti ci hanno già scelto per usufruire di questo importante vantaggio. I nostri consulenti vi sapranno fornire anche altri consigli per razionalizzare le vostre spese e i vostri investimenti.

03 aprile 2017