I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Vuoi pagare il giusto? Sceglici per la compilazione del 730

Vuoi pagare il giusto? Sceglici per la compilazione del 730

Vuoi pagare il giusto? Sceglici per la compilazione del 730

Dalle spese mediche e per l’istruzione fino alle spese funebri. Ecco le spese che possono essere detratte nel 730 per i redditi del 2016. In particolare un capitolo importante è quello sanitario con la possibilità di detrarre dall’imposta lorda il 19% delle spese sanitarie che eccedono la somma di 129.11 euro. Per se stessi e per i familiari a carico.La detrazione può valere anche per i familiari non fiscalmente a carico, se sono affetti da patologie le cui cure sono esenti da ticket, ma solo per costi medici correlati a tali patologie e per un importo annuo massimo di 6.197,48 euro. Le spese sanitarie sono detraibili presentando la documentazione relativa (scontrini, fatture o ricevute) e sono detraibili anche le spese funebri. Inoltre sono detraibili al 19% le spese per persone non autosufficienti nel compimento degli atti di vita quotidiana e con un reddito complessivo che non superi i 40.000 euro, relative all’assistenza personale da parte di addetti. Si considera non autosufficiente «chi abbia bisogno di aiuto o sorveglianza per alimentarsi, vestirsi, muoversi o curare la propria igiene personale e la detraibilità scatta anche ove l’autosufficienza riguardi una sola di tali attività». Per chi è possessore di un mutuo, sappia che la detrazione per i mutui è consentita nella misura del 19%, così come sono detraibili al 19% pure le spese d’intermediazione immobiliare, cioè quanto corrisposto ad agenti immobiliari per l’acquisto dell’immobile adibito ad abitazione principale. L’importo massimo di spesa su cui calcolare la detrazione è di 1.000 euro l’anno, purché l’importo sia indicato nell’atto di cessione della casa.

È possibile poi detrarre le spese legate alla frequenza di master e corsi universitari e quelle per la frequenza di attività sportive dei figli a carico non maggiorenni. La lista comprende poi altre voci.

Volete scoprire come limitare il peso delle imposte sul reddito? Sceglieteci subito per una consulenza. Potrete contare su un appuntamento personalizzato e su tariffe pienamente competitive. Dimenticate i commercialisti e i CAF e dateci una chance.

17 maggio 2017