I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Scontrini e ricevute destinati a scomparire

Scontrini e ricevute destinati a scomparire

Scontrini e ricevute destinati a scomparire

Scontrini e ricevute fiscali al tramonto: tutte le imprese operanti con i consumatori finali potranno optare per l'invio telematico degli incassi giornalieri all’Agenzia delle entrate, finora riservato agli esercizi della grande distribuzione organizzata, ed evitare così l’obbligo del rilascio della certificazione fiscale al momento dell’ultimazione dell’operazione. Nel giro dei prossimi mesi scontrini e ricevute potrebbero diventare un residuato del secondo millennio, riservato ai pochi contribuenti che, per varie ragioni, non avranno convenienza o possibilità di dotarsi dello strumento tecnico per gli adempimenti telematici. Non ci saranno però incentivi fiscali per l’acquisto degli apparecchi idonei alla memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi. L’articolo 2 dell’ultima versione dello schema di decreto legislativo in materia di fatturazione elettronica e adempimenti telematici approvato venerdì dal Consiglio dei ministri conferma, dunque, la possibilità, per i soggetti che effettuano le operazioni dispensate dal rilascio della fattura ai sensi dell’art. 22 del dpr 633/72 (commercianti al dettaglio, artigiani, alberghi e ristoranti ecc.), di optare, a partire dal 1° gennaio 2017, per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rilevanti ai fini Iva. L’opzione avrà effetto per cinque anni e, se non revocata, si rinnoverà automaticamente di quinquennio in quinquennio. Correlativamente è prevista, dalla stessa data, l’abrogazione delle disposizioni dei commi da 429 a 432 dell’art. 1 della legge n. 311/2004, che contemplano la facoltà di trasmissione telematica dei corrispettivi per gli operatori della distribuzione organizzata esercenti l’attività in più punti vendita con determinate caratteristiche dimensionali, in quanto la speciale disciplina della citata legge sarà assorbita da quella generale.

Stai studiando una soluzione per risparmiare sulla tenuta della contabilità? Affidati a noi per una consulenza aziendale a 360 gradi e a prezzi competitivi.

21 luglio 2015