I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • INPS, tempo fino al 28 febbraio per accedere al regime agevolato per commercianti e artigiani

INPS, tempo fino al 28 febbraio per accedere al regime agevolato per commercianti e artigiani

INPS, tempo fino al 28 febbraio per accedere al regime agevolato per commercianti e artigiani

La legge di stabilità prevede agevolazioni contributive per gli imprenditori iscritti alla gestione INPS riservata agli artigiani e ai commercianti. Nel caso si ricada nelle categorie elencate dalla manovra di bilancio si potrà salutare il versamento di una quota minima di contribuiti per arrivare a una liquidazione in percentuale rispetto al reddito forfetario, come definito dall’Agenzia delle Entrate, senza applicazione del livello minimo imponibile previsto dall’art. 1, comma 3 della legge 2 agosto 1990, n. 233. Pertanto il contribuente non è obbligato a versare la cosiddetta “quota fissa” ed i versamenti saranno effettuati in acconto e a saldo, alle scadenze previste per le somme dovute in base alla dichiarazione dei redditi. Inoltre, alle scadenze previste per il pagamento degli acconti, i soggetti obbligati provvederanno anche al versamento della contribuzione di maternità, che è pari ad € 7,44 annui e che verrà corrisposta in due rate uguali pari ad € 3,72.

Le domande per accedere al regime agevolato devono essere presentate all'Ente di previdenza improrogabilmente entro il prossimo 28 febbraio. La normativa prevede che si possa anche rinunciare al regime agevolato qualora si sia scelta questa opzione.

 

Vuoi capire quale sia la migliore soluzione per la tua attività? Abbiamo tutti gli strumenti per guidarti nella scelta

18 febbraio 2015