I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Fisco, nulli gli accertamenti in assenza di contraddittorio

Fisco, nulli gli accertamenti in assenza di contraddittorio

Fisco, nulli gli accertamenti in assenza di contraddittorio

L'assenza del contraddittorio vanifica la validità dell'accertamento fiscale, l'avviso di accertamento emesso senza il preventivo confronto con il contribuente è quindi nullo. Questa la decisione assunta nei giorni scorsi dalla Commissione tributaria della Lombardia con la sentenza n. 864/30/2015. L'Autorità tributaria, ritenendo conseguita una plusvalenza per l'area edificabile ceduta insieme a vecchi fabbricati su questa insistenti, emette nei confronti di tre fratelli titolari delle quote indivise della società semplice proprietaria, distinti avvisi di accertamento. La pretesa si fonda sulla rideterminazione del valore di cessione e sulla conseguente tassazione dell'emergente plusvalenza ai fini Irpef. I fratelli ricorrono presso la Commissione tributaria provinciale eccependo, oltre tre i vari vizi, anche la nullità degli accertamenti per violazione del diritto al contraddittorio, per non aver redatto l'ufficio il verbale di chiusura della verifica. Ciò avrebbe impedito di conoscere appieno l'esito della verifica stessa, la formulazione delle osservazioni difensive e contravvenendo al rispetto del termine di sessanta giorni prima di emanare gli atti impositivi. In secondo grado hanno visto accolte le proprie doglianze. Il diritto al contraddittorio è stabilito dallo Statuto del contribuente e da diverse pronunce della Cassazione e della Corte di giustizia europea.

 

Hai bisogno di una consulenza tributaria? Contattaci senza esitazioni...

12 marzo 2015