I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Delega fiscale, rate flessibili per le cartelle. Anche per i decaduti dal beneficio

Delega fiscale, rate flessibili per le cartelle. Anche per i decaduti dal beneficio

Delega fiscale, rate flessibili per le cartelle. Anche per i decaduti dal beneficio

Una revisione a tutto tondo, dai controlli ai reati fiscali, passando per sconti e agevolazioni e per l'organizzazione delle agenzie, Entrate in testa, fino alla riscossione, con una nuova finestra per pagare a rate le cartelle di Equitalia. Si chiude, con il via libera definitivo da parte del Consiglio dei ministri a cinque nuovi decreti, l'attuazione della delega fiscale, che puntava a rivedere il rapporto tra amministrazione e cittadini andando nella direzione del “fisco-amico”. Dal primo tassello, l'avvio della sperimentazione del 730 precompilato, sono dieci in tutti i decreti che si propongono di cambiare volto al fisco, (si va dall'abuso del diritto alla fatturazione elettronica anche tra privati) ma all'appello mancano alcuni capitoli importanti della delega, come catasto e giochi, rimandati per ora a data da destinarsi. L'ultima novità introdotta dal governo, che ha recepito solo in parte gli “appunti” del Parlamento, è sul fronte della riscossione: arriva infatti una nuova finestra per venire incontro a chi, durante la crisi, ha avuto difficoltà a pagare a rate i propri debiti con l'erario. Entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto, che ora dovrà essere pubblicato in Gazzetta ufficiale, chi è decaduto da un piano di rate nei due anni precedenti potrà chiedere di accedere a un nuovo piano scaglionato per mettersi in regola con quanto rimasto da saldare. Piano che non potrà essere più lungo di 6 anni (72 rate massimo) e dal quale si verrà nuovamente esclusi se non si pagano due rate (invece di 5 per i piani “ordinari”). Questa è la seconda finestra nel giro di pochi mesi che il fisco concede per ripartire con un piano di rate dopo non essere riusciti a portarne a termine uno. La precedente rateazione-bis, introdotta con il Milleproroghe a inizio anno, dava questa possibilità a chi era decaduto entro la fine dello scorso anno, e si è chiusa a luglio con la riammissione di 120mila contribuenti che devono restituire a rate circa 2,8 miliardi di debiti con il fisco. Con la finestra riaperta ora dal governo anche chi ha avuto difficoltà nel corso del 2015 potrà quindi avere la chance di rateizzare di nuovo il pagamento delle cartelle.

Hai necessità di rateizzare della cartelle? Rivolgiti a noi per trovare una soluzione ottimale. Da anni siamo al fianco di Pmi, artigiani e liberi professionisti.

23 settembre 2015