I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Fisco: scade oggi il termine per correggere gli errori nelle comunicazioni

Fisco: scade oggi il termine per correggere gli errori nelle comunicazioni

Fisco: scade oggi il termine per correggere gli errori nelle comunicazioni

Chi ha trascurato di effettuare una scelta o di inviare una comunicazione, cioè adempimenti necessari per fruire di alcuni benefici fiscali o accedere a determinati regimi opzionali, può, attraverso la remissione in bonis, rimediare alla disattenzione entro il prossimo 30 settembre, pagando una piccola penalità (la sanzione fissa di 258 euro) con l’F24, utilizzando il codice tributo 8114. La possibilità, offerta dall’articolo 2, comma 1, del Dl 16/2012, che ha introdotto l’istituto, non permette però di compensare l’importo della sanzione con eventuali crediti del contribuente. Siamo di fronte, in sostanza, a una forma “ristretta” di ravvedimento operoso, valida soltanto nei casi in cui la svista riguardi adempimenti formali non eseguiti alle naturali scadenze. In tali ipotesi, la norma richiamata assegna, come termine ultimo per la “sanatoria”, quello di presentazione della prima dichiarazione utile.

Vuoi evitare sorprese da parte dell'Agenzia delle Entrate? Rivolgiti a noi per una consulenza completa e professionale. Da anni mettiamo la nostra esperienza al servizio di imprenditori, liberi professionisti, società di capitali, dipendenti e pensionati.

30 settembre 2015