I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Fornitori della PA, fattura elettronica obbligatoria dal 31 marzo

Fornitori della PA, fattura elettronica obbligatoria dal 31 marzo

Fornitori della PA, fattura elettronica obbligatoria dal 31 marzo

Dal 31 marzo 2015 tutte le Pubbliche amministrazioni potranno ricevere la fattura solo in formato elettronico. Non sarà quindi più possibile ricorrere all'ordinaria documentazione contabile quando si forniranno beni o servizi a un'amministrazione pubblica. L’obbligo di fatturazione in forma elettronica nei confronti delle Amministrazioni dello Stato è stato introdotto dalla Finanziaria 2008. La legge ha stabilito che la trasmissione delle fatture elettroniche destinate alle Amministrazioni dello Stato deve essere effettuata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), sistema informatico di supporto al processo di “ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie” nonché alla “gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica”. Le modalità di funzionamento dello SdI sono state definite con il decreto ministeriale 3 aprile 2013, n. 55. Dopo un periodo di transizione scatteranno anche le prime sanzioni: dal 30 giugno 2015 le Pubbliche amministrazioni non potranno infatti procedere a nessuna liquidazione prima di aver ricevuto la fatturazione in formato elettronico. Siamo davanti a “un esempio virtuoso in cui la Pubblica amministrazione innesca un processo irreversibile che speriamo si concluda con la vera e propria fatturazione elettronica tra privati”. Così il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, in occasione del convegno per il lancio della fattura digitale verso tutte le P.A. Orlandi ha chiarito come le Entrare in questo caso svolgano un attività “di puro service ma abbiamo realizzato l'infrastruttura, il supporto informatico. Noi controlliamo i passaggi ma non i numeri, che sono compito del ministero dell'Economia”. Orlandi ha sottolineato come il cambiamento sia rilevante e probabilmente “ci sarà qualche difficoltà”, ma “occorre avere fiducia”. Per la numero uno delle Entrate, infatti, “la fatturazione elettronica è necessaria nonostante la paura, perché tutte le volte che si affronta qualcosa di diverso c'è preoccupazione”. Ciò, ha aggiunto, è comprensibile tuttavia, ha spiegato, “proprio grazie alla fatturazione elettronica ci sarà un fisco in grado di fare un lavoro preventivo e non repressivo”.

 

Hai bisogno di qualche chiarimento in materia di tenuta della contabilità? Offriamo servizi dedicati a diverse categorie di clienti. Contattaci per un preventivo. Offriamo garanzia di competenza e professionalità

03 marzo 2015