" />
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Imu agricola, la prima rata slitta al 30 ottobre senza sanzioni e interessi

Imu agricola, la prima rata slitta al 30 ottobre senza sanzioni e interessi

Imu agricola, la prima rata slitta al 30 ottobre senza sanzioni e interessi

Per quest'anno la prima rata dell'Imu sui terreni agricoli – scaduta il 16 giugno scorso – potrà essere pagata entro il 30 ottobre 2015 senza applicazione di sanzioni e interessi. Lo prevede un emendamento al decreto-legge Enti locali a firma dell'ex presidente della commissione Bilancio del Senato Antonio Azzollini, già approvato dalla Commissione. Il ddl di conversione del decreto-legge sarà approvato oggi dalla Camera Alta con il voto sulla questione di fiducia apposta ieri dal governo. La Confederazione italiana agricoltori giudica positivamente l'impegno dell'esecutivo per la cancellazione dell'Imu agricola dal 2016, anche se "agli agricoltori serve l'eliminazione del saldo in scadenza a dicembre 2015". Lo afferma il presidente della Cia, Dino Scanavino, secondo cui "la decisione di cancellare l'Imu sui terreni agricoli, nell'ambito di una più generale revisione del sistema fiscale che dovrebbe determinare una consistente riduzione della pressione fiscale per le imprese e i cittadini, va valutata in maniera positiva". In attesa che sia emanato "il provvedimento legislativo volto all'abolizione dal prossimo anno dell'Imu sui terreni agricoli, la Cia chiede che il governo si attivi rapidamente per la soluzione definitiva del problema: gli agricoltori, infatti, si aspettano dall'esecutivo un segnale tangibile anche per il 2015 attraverso l'eliminazione del saldo Imu di dicembre".

 

28 luglio 2015