I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Modello 770 ai blocchi di partenza. Rivolgiti a noi per la consulenza tributaria

Modello 770 ai blocchi di partenza. Rivolgiti a noi per la consulenza tributaria

Modello 770 ai blocchi di partenza. Rivolgiti a noi per la consulenza tributaria

Tutto pronto per l'invio dei modelli 770/2016 semplificato e ordinario, relativi all'anno d'imposta 2015. Ieri l'Agenzia delle entrate ha approvato con due provvedimenti le specifiche tecniche per la trasmissione dei 770. Si trattava dell'ultimo tassello mancante per l'avvio della campagna dichiarativa, dal momento che i modelli e le relative istruzioni di compilazione erano stati varati lo scorso 15 gennaio. Il 770 deve essere utilizzato dai sostituti d'imposta (imprese, enti pensionistici, p.a. ecc.) per trasmettere all'amministrazione finanziaria i dati su ritenute effettuate, versamenti eseguiti, crediti, compensazioni operate e i dati contributivi e assicurativi nel corso del 2015. Il termine di invio è fissato al 1° agosto 2016, in quanto il 31 luglio cade in un giorno festivo. L'invio deve essere effettuato esclusivamente con modalità telematiche, direttamente oppure tramite un intermediario abilitato. Ricordiamo che il 770 ordinario deve essere utilizzato per comunicare le ritenute operate su dividendi, partecipazioni, redditi di capitale, riscatto di polizze vita, vincite, premi e altri proventi finanziari. Nel modello semplificato viaggiano invece i dati relativi alle certificazioni uniche rilasciate dai datori di lavoro a dipendenti (incluso il trattamento di fine rapporto), fondi pensione, redditi di lavoro autonomo e redditi diversi, oltre alle altre informazioni di natura contributiva e assicurativa richieste dalla legge.

Stai cercando una consulenza tributaria valida e professionale? Rivolgiti a Consulimpresa per evitare brutte sorprese e eventuali avvisi di accertamento. Tantissimi imprenditori e liberi professionisti

29 marzo 2016