I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

In vigore il nuovo ravvedimento operoso

In vigore il nuovo ravvedimento operoso

Dal primo gennaio sono entrate in vigore le nuove regole sul ravvedimento operoso. I contribuenti che intendono regolare la propria posizione in merito alle richieste del fisco potranno usufruire di nuovi termini – più lunghi rispetto a quelli precedentemente riconosciuti – e di nuove riduzioni sulle sanzioni. La procedura riguarda diverse imposte e sarà particolarmente gettonata per quanto concerne il versamento dell'IVA e della altre imposte sul reddito di impresa. La principale novità riguarda il cambiamento dell'ammontare delle sanzioni qualora si decida di ricorrere all'istituto dopo la definizione del processo verbale di contestazione, l'atto che conclude le ispezioni tributarie. Il contribuente può comunque avvalorarsi delle sanzioni ridotte nel periodo compreso tra la prima contestazione e la redazione del processo verbale di contestazione.

 

Vuoi ricorrere alla nuova normativa? Vienici a trovare.

07 gennaio 2015