I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Vuoi far crescere la tua azienda? Assumi uno studente per accedere allo sgravio contributivo

Vuoi far crescere la tua azienda? Assumi uno studente per accedere allo sgravio contributivo

Vuoi far crescere la tua azienda? Assumi uno studente per accedere allo sgravio contributivo

Il bonus sull'alternanza scuola-lavoro – agevolazione contributiva riferita alle assunzioni collegate a percorsi di integrazione tra istruzione, formazione e lavoro di giovani lavoratori - è in vigore e disponibile fino a fine anno. Nessuna graduatoria prevista: le domande saranno lavorate per ordine cronologico di arrivo. C’è tempo fino al 31 dicembre 2018. La legge di Bilancio 2017 (commi da 308 a 310, articolo 1, Legge 232/2016) ha previsto un incentivo della durata massima di 36 mesi per l'assunzione a tempo indeterminato di giovani lavoratori, entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio. Condizione necessaria è che i giovani assunti siano stati studenti che, in precedenza, hanno svolto, presso l’azienda con la quale è instaurato il nuovo rapporto di lavoro, attività di alternanza scuola lavoro. Bonus riconosciuto anche alle assunzioni a tempo indeterminato di studenti che abbiano svolto presso la medesima azienda, periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato in alta formazione. L’incentivo, riferito alla assunzioni effettuate fino al 31 dicembre 2018, è destinato ai datori di lavoro privati, indipendentemente dalla natura imprenditoriale (e, pertanto, anche agli studi professionali), ad eccezione dei contratti di lavoro domestico, dei contratti relativi agli operai del settore agricolo e ai rapporti di lavoro intermittente, e consiste nello sgravio a carico del datore di lavoro fino ad un tetto massimo di 3.250 euro annui.

Volete ingrossare la vostra pianta organica? Chiedeteci subito una consulenza per investire e abbattere il carico contributivo.

14 settembre 2017