I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni ok

BLOG

News

  • Home
  • Blog
  • News
  • Stabilità e novità tributarie, chiedici come risparmiare

Stabilità e novità tributarie, chiedici come risparmiare

Stabilità e novità tributarie, chiedici come risparmiare

La legge di Stabilità ha introdotto importanti novità anche per i contribuenti persone fisiche. Non contano le professioni o lo status di lavoratore in attività o pensianato. Dopo la mancata proroga per il 2015, torna in pista - e viene resa stabile - la tassazione agevolata degli emolumenti retributivi dei lavoratori dipendenti del settore privato (la cui corresponsione è legata a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione), estesa anche alle somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa (commi da 182 a 190). Possono fruirne coloro che nell’anno precedente hanno conseguito redditi da lavoro dipendente per un importo non superiore a 50mila euro. Il trattamento di favore consiste nell’assoggettamento di quelle somme a un'imposta sostitutiva dell’Irpef e relative addizionali regionale e comunale nella misura del 10%; l’importo massimo agevolabile è fissato a 2mila euro lordi, elevato a 2.500 euro per le imprese che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro. Per evitare il pagamento di questa aliquota sarà poi possibile convertire il premio in beni: non saranno quindi tassabili alcuni benefit consegnati ai dipendenti. Sono stati inoltre stabilizzati l'art bonus (commi 318 e 319) e il credito d’imposta per negoziazione assistita (comma 618). Nel primo caso, si tratta del credito d’imposta del 65% riconosciuto a chi effettua erogazioni liberali in denaro a favore della cultura e dello spettacolo per: interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici; sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica, delle fondazioni lirico sinfoniche e dei teatri di tradizione; realizzazione di nuove strutture, restauro e potenziamento di quelle esistenti di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo. L’agevolazione sarebbe dovuta valere per il solo triennio 2014-2016. Ci sonio poi novità per la detraibilità delle spese sostenute presso Atenei privati e per l'esenzione Irpef delle borse di studio erogate nell'ambito del programma “Erasmus plus” (Piano di interscambio comunitario che può coinvolgere anche lavoratori dipendenti e liberi professionisti).

Hai bisogno di assistenza fiscale e tributaria? Rivolgiti a Consulimpresa. Nel corso degli anni abbiamo affiancato migliaia di lavoratori dipendenti e pensionati. Sapremo mettere a tua disposizione tutti gli strumenti per evitare problemi e disguidi con le Autorità tributarie. Abbiamo tariffe per tutte le esigenze. Contattaci e fissa un appuntamento nei nostri uffici di Quartu Sant'Elena.

18 gennaio 2016